Sciacallo dorato e domande frequenti (FAQ), chi è questo Carnivoro alla conquista dell’Europa? – parte 2

Sciacallo dorato fotografato in Romania da Yannick Fanin

Premessa: questa è la seconda parte dell’articolo “Sciacallo dorato e domande frequenti (FAQ), chi è questo Carnivoro alla conquista dell’Europa?  – parte 1” se te la sei persa CLICCA QUI per leggere il precedente articolo.

In questo breve articolo risponderemo ad altre 4 FAQ sullo sciacallo dorato, buona lettura!

1. E’ pericoloso per l’uomo?

No, lo sciacallo è un animale molto schivo, che per molto tempo è stato perseguitato dall’uomo e ne ha una naturale paura. In caso di incontro con lo sciacallo bisogna comportarsi come con il resto della fauna selvatica, di seguito qualche semplice consiglio:

– tenere i cani sotto controllo ed evitare che possano rincorrere o disturbare lo sciacallo (ed in generale la fauna selvatica);

– non offrire alcun tipo di cibo per evitare situazioni potenzialmente pericolose sia per l’uomo sia per la salvaguardia dell’animale stesso. Un caso eclatante di quanto le fonti di cibo umane possano essere deleterie per la fauna selvatica è la lupa di Potenza, condizionata e abituata a sopravvivere unicamente grazie all’aiuto dell’uomo e incapace di vivere in natura, leggi qui la storia;

– osservare se abbiamo piacere in silenzio la scena, mantenendo le giuste distanze;

– se l’incontro ci intimorisce invece basterà battere le mani o farsi sentire per farlo allontanare;

Generalmente gli sciacalli sono animali crepuscolari e notturni in ambienti disturbati dall’uomo e questo ne riduce molto le probabilità di incontro. Sono anche molto vigili ed attenti e di solito sono i primi ad accorgersi della nostra presenza ed allontanarsi spontaneamente.

2. Può ibridarsi con il cane? E con il lupo?

Lo sciacallo dorato può ibridarsi sia con il cane domestico sia con il lupo, se geneticamente l’ibridazione è possibile con entrambi, dal punto di vista ecologico ci sono delle “barriere” per quanto riguarda l’interazione con il lupo di cui parleremo tra poco. Il fenomeno dell’ibridazione sembra essere correlato alla stabilità del branco. Nel caso in cui si verifichi la perdita di uno degli individui della coppia riproduttiva questo potrebbe favorire la riproduzione con un cane.
L’ibridazione con il cane domestico è più frequente ed avviene in aree in cui i cani non sono gestiti adeguatamente, con la presenza di cani randagi o cani di proprietà lasciati vagare sul territorio. Casi di ibridazione con il cane sono stati documentati in diverse parti di Europa, il più vicino all’Italia è stato documentato in Slovenia e in Croazia. Gli ibridi sciacallo cane sono fertili e presentano caratteristiche fenotipiche anomale tra cui: la colorazione del mantello (p.es. melanismo), l’assenza del ponte carnoso, i polpastrelli depigmentati, le orecchie con la punta arrotondata, lo sperone (5° dito) sulle zampe posteriori.

Sono stati documentati dei casi di ibridazione anche tra lupo e sciacallo in Bulgaria ma è un fenomeno isolato e molto più raro. Il lupo infatti è il principale competitore per interferenza dello sciacallo dorato e in aree con stabile presenza di branchi di lupi gli sciacalli tendono ad essere emarginati ai margini dei territori occupati dai lupi o predati e consumati.

Ibridi di sciacallo e cane domestico. Credits: Ana Galov et al.

3. Cosa mangia lo sciacallo?

Lo sciacallo ha una dieta molto variabile in base all’area in cui si trova e al periodo dell’anno. È un Carnivoro ed opportunista alimentare, si può nutrire di alimenti di origine sia animale sia vegetale.
Si nutre di animali che lui stesso preda o di carcasse di animali già morti (necrofagia). Le sue prede elettive sono i micromammiferi (topi, arvicole, ratti) e lagomorfi. Si nutre anche di uccelli, anfibi, rettili, insetti.
Per quanto riguarda la componente vegetale della sua dieta si nutre anche di frutta selvatica (more, gelso, biancospino, ligustro, etc.) e coltivazioni agrarie (mais, angurie, mele, pere, uva, etc.)

5. Credo di aver avvistato uno sciacallo, a chi devo comunicarlo?

Se pensi di aver avvistato uno sciacallo dorato comunica l’avvistamento (meglio se corredato da materiale fotografico che consenta l’identificazione, es. foto da macchina fotografica o fototrappola) ai Carabinieri forestali, al Corpo forestale regionale, Enti di ricerca o Musei di storia naturale.

Se hai domande, dubbi o perplessità puoi scriverci sui nostri canali social o sulla mail esploracarso@gmail.com .

Un pensiero su “Sciacallo dorato e domande frequenti (FAQ), chi è questo Carnivoro alla conquista dell’Europa? – parte 2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...